Vuoto di democrazia: l’editoriale di Michele Santoro



Cosa succederebbe se l’euro cadesse? E’ una possibilità concreta o sono solo parole in libertà, prove di campagna elettorale? E il nostro sistema bancario è veramente così saldo? Le nostre banche sembravano solidissime, invece ora pare che siano a corto di liquidità. E cosa fanno i partiti? Tacciono in questo vuoto di democrazia. “Sono cavoli acidi” dice Michele Santoro nell’editoriale per Servizio Pubblico.

Vuoto di democrazia

“Nell’aria c’è una strana nostalgia della lira. La sentite? C’è qualcuno in grado di spiegarci cosa succederebbe se uscissimo dall’Euro?” – si interroga Santoro – “Stanno facendo un po’ una prova di quello che si dovrà dire nelle prossime elezioni. Usare argomenti forti, pugni allo stomaco che possono far recuperare terreno perduto magari. Soprattutto quando Monti si dovesse arenare nelle sabbie mobili dei partito che lo sostengono. Un po’ come la corda che sostiene l’impiccato. E allora sentiremmo dire tante altre bugie, come già successo in passato. Come quella che il nostro sistema bancario era solidissimo. A prova di bomba, non poteva succedergli nulla. Ora invece succede che gli istituti non hanno soldi da prestare in giro. E non hanno nemmeno più chi glieli presta. E’ l’epicentro di un terremoto che ci sta portando, e forse ci ha già portato, alla recessione”.