I pescatori di Terracina e la crisi



Gli effetti della crisi sul mare: la storia dei pescatori di Terracina

Dopo agricoltori, autotrasportatori e tassisti, anche il mondo della pesca protesta contro il governo tecnico guidato da Mario Monti. Stefano Bianchi per Servizio Pubblico, programma condotto da Michele Santoro, ha passato 48 ore con i pescatori di Terracina, osservando da vicino gli effetti della crisi: “La licenza a punti e la tracciabilità ci ammazzano, sono norme fatte da chi non conosce il mare. Nei mercati ci sono i rombi, le sogliole, addirittura le mazzancolle di  importazione, il pesce nostro lo mischiano con quello. Giorno dopo giorno perdiamo le nostre barche, in banca si fanno due conti e ci trattano da poveri”.