Sentenza Eternit: giustizia è fatta



La sentenza odierna emessa dal tribunale di Torino ha condannato a sedici anni i responsabili da cui dipendevano le fabbriche italiane di Eternit per disastro colposo e omissione dolosa di misure antinfortunistiche. Secondo il procuratore Guariniello la sentenza Eternit fa parte del più importante processo in materia di sicurezza sul lavoro.

SENTENZA ETERNIT: IL PRIMO GRADO

Il processo Eternit cominciA il 6 aprile 2009: vengono presentate 2889 richieste di risarcimento danni che corrispondevano alle 2889 famiglie che avevano avuto una vittima. La sentenza di primo grado arriva il 13 febbraio 2012: Louis De Cartier e Stephan Schmidheiny, i due proprietari della multinazionale dell’amianto, vengono condannati a 16 anni per disastro ambientale doloso e omissione dolosa di cautele antinfortunistiche. Il procuratore generale Guariniello aveva chiesto 20 anni.