Esodati Fornero, la storia di Michele Caruggi



Michele Caruggi fa parte della ‘generazione ’52’, quella degli esodati Fornero, quella che più ha subito la riforma delle pensioni. Che fine faranno i 350mila senza lavoro né pensione? Il racconto di uno di lavoro a Servizio Pubblico, programma condotto da Michele Santoro.

Esodati Fornero, la storia di Michele

“Il mio primo stipendio era di 420mila lire, nel 1978. Mi pagavo un monolocale a Milano, non era il paradiso terrestre neanche allora. Alla pensione non ci pensavo, e facevo male” – racconta a Servizio Pubblico – “I contributi che ho pagato sono servite a pagare le altre persone. Noi del 1952 siamo gli eroi, ci devono fare un monumento. Siamo esattamente in mezzo e senza ammortizzatori. Mi hanno licenziato nel 2010, ero un dirigente di azienda, categoria privilegiata. Sarò sei anni senza stipendio né pensione, dovrò mangiarmi tutti i risparmi”.