Le banche italiane a rischio e la guerra delle poltrone



A dicembre il credito a imprese e privati è calato di 20 miliardi. Intanto le banche italiane – da Unicredit a Mediobanca passando per Monte dei Paschi di Siena – cercano nuovi equilibri politici e cambiano i vertici. Secondo Gianni Dragoni, giornalista del Sole 24 ore, è in corso una vera e propria “guerra delle poltrone”. Il punto nell’editoriale per Servizio Pubblico, programma di Michele Santoro.

Banche italiane a rischio e il cambio dei vertici: il punto di Gianni Dragoni

Nel pezzo di Dragoni la mappa del potere bancario: in questo valzer di poltrone i nomi di Alessandro Profumo, Dieter Rampl, Cesare Geronzi, Fabrizio Palenzona, Giampiero Fiorani, Guido Rossi, Gabriele Galateri, Enrico Cucchiani e Luigi Bisignani.