Renzi su Grillo: “Il problema non è lui”



Ospite di Servizio Pubblico, Renzi su Grillo sembra aprire un canale di comunicazione: “Dice cose che dovrebbero dire i partiti. Dopo trenta anni che sei stato in Parlamento, devi andare a casa” Il sindaco di Firenze, se da una parte appoggia le parole di Grillo, dall’altra precisa che è necessario discutere il salvataggio di alcuni istituti di credito per tutelare le famiglie italiane.

Renzi su Grillo a Servizio Pubblico

“Grillo mette insieme tante cose. Io me lo ricordo che smontava i computer e finiva gli spettacoli spaccandoli. Poi invece è diventato il principale blogger italiano. Era il testimonial di uno yogurth e ora è un fustigatore di multinazionali” – spiega Matteo Renzi – “Il problema però non è Beppe Grillo ma le famiglie che non ce la fanno più. Glielo dico da sindaco: le aziende chiudono, i salari si abbassano. E la politica non riesce a rispondere alle loro esigenze. La misura è colma e devono rinunciare al finanziamento pubblico dei partiti. Deve essere dato un segnale, magari simbolico ma comunque importante. Non possiamo far finta di vivere su Marte, ne va della vita dei cittadini. Altrimenti alle prossime elezioni esplode davvero Grillo e saltano in aria tutti i meccanismi dei partiti”.