Beppe Grillo a Parma: “Il confronto è nelle piazze, non negli studi televisivi”



Durante la chiusura della campagna elettorale del neo sindaco Federico Pizzarotti, Beppe Grillo a Parma ha attaccato duramente i talk show e le televisioni italiane. Le parole dal palco e ai microfoni di Servizio Pubblico.

Beppe Grillo a Parma e le accuse ai talk

“Questa è una rivoluzione culturale. Sono mesi che mi danno addosso in tv, sono costretti a parlare del Movimento: la nostra vittoria è farli parlare di noi con una sedia vuota in studio” – arringa Grillo dal palco di Parma – “Non hanno ancora capito. Questi finti snob con il cuore a sinistra e il portafogli a destra vengono a menarmela a me…Noi stiamo occupando un vuoto politico che in Europa è occupato dagli estremismi: se va male al nostro movimento che è l’unica alternativa pacifica, è finita”. Dopo il comizio Luca Bertazzoni lo scova in un ristorante e lui reagisce così: “Non ho voglia di parlare con voi, il vostro modo di fare televisione non mi piace. Un confronto? Lo faccio nelle piazze, non negli studi televisivi”.