Vent’anni dopo le stragi di Palermo



La città di Palermo si stringe intorno al Palazzo di Giustizia vent’anni dopo le stragi di Palermo. Il ricordo di Giovanni Falcone, Francesca Morvillo, Vito Schifani, Rocco Dicillo e Antonio Montinaro, vittime della mafia più efferata. Presenti anche le istituzioni.

Vent’anni dopo le stragi di Palermo

“Portate i ragazzi a vedere le fotografie della macchina di Falcone e diciamo loro che non è vero che oggi abbiamo un pugno di mosche in mano. Abbiamo raggiunto risultati straordinari nella lotta alla criminalità organizzata” – spiega la ministra della Giustizia Severino a Dina Lauricella, inviata per Servizio Pubblico – “Siamo andati molto avanti ma certo non abbiamo ancora vinto la guerra. Che si fa anche a Roma, con le leggi”.