Il punto di Gianni Dragoni sul fondo salva banche



Nonostante le continue iniezioni di liquidità da parte della Banca Centrale Europea, molte banche dell’Unione europea sono prossime al fallimento. I governi dei Paesi membri stanno studiando un piano di salvataggio, ovvero un fondo salva banche. Il punto nell’editoriale di Gianni Dragoni, giornalista del Sole 24 ore, per Servizio Pubblico, programma di Michele Santoro.

Fondo salva banche

“Per salvare le banche la soluzione sarebbe un intervento atto ad aiutare le ricapitalizzazioni con un nuovo fondo: si parla di circa 500 miliardi di euro” – spiega Dragoni – “Le banche verrebbero così nazionalizzate o meglio europizzate. La Germania è però contraria”. Si pensa anche a un nuovo sostegno della Bce ai governi con altri prestiti che poi verrebbero girati alle banche: la sostanza non cambia, a pagare sarebbero sempre i contribuenti.