Le infiltrazioni mafiose a Reggio Calabria



Il Viminale ha sciolto per mafia il comune di Reggio Calabria, in alcuni settori ormai nelle mani di personaggi ricollegabili a esponenti della ‘ndrangheta, come nelle municipalizzate Leonia e Multiservizi.

Reggio Calabria e la ‘ndrangheta

Nel reportage di Claudio Pappaianni per Servizio Pubblico, programma di Michele Santoro, la storia della famiglia Fontana che si era infiltrata nell’azienda che a Reggio si occupa di rifiuti, la Leonia. Nella Multiservizi aveva invece messo le mani la famiglia Tegano: per i pm socio del comune era diventato Giuseppe Rechichi ritenuto organico alla cosca. Ai nostri microfoni le parole del sindaco Arena e del presidente della regione Scopelliti.