Mieli sulla spesa pubblica: “Meno sprechi e tagli corretti”



Ospite di Servizio Pubblico, Paolo Mieli sulla spesa pubblica afferma che se si propongono soluzioni è necessario dire chiaramente da dove verranno presi i soldi. Ci sono tante idee per ripartire, ma non si trova il punto su cui poggiare: “Meno sprechi e tagli corretti”.

Mieli sulla crisi

“Sento molti che danno per morto il centrodestra; in realtà ha un potenziale bacino di voti molto ampio. E non sono convinto che andando subito a nuove elezioni stravinca il Pd o stravinca il Movimento 5 Stelle” – spiega il presidente RCS libri sempre da Michele Santoro – “La crisi? Ricordiamo cosa successe nel 1993 con l’incarico a Ciampi. Si astenne addirittura la Lega. Facessero lo stesso in questa fase. Questo è un Parlamento che ha delle risorse e vuole durare”.

Mieli sulla manifestazione Pdl

Mieli ha poi detto la sua sulla manifestazione del Pdl sotto il tribunale di Milano: “Protesta assolutamente da condannare. Ma sarei disonesto se non ricordassi di aver partecipato io in prima persona a manifestazioni di sinistra piuttosto vivaci. Un esempio: 27 aprile 1968, Piazza Cavour. Ero nel movimento studentesco e protestammo per l’arresto di Antonio Russo e Franco Piperno di aver appiccato un incendio. Ed erano presenti parlamentari del Pci e del Psi. Mettemmo la piazza a ferro a fuoco poi la polizia ci diede un sacco di botte e ci disperse”.