Francesco Chiesa Soprani: “Noemi mi confessò un rapporto con Berlusconi”



La versione integrale, in esclusiva per il web, dell’intervista di Sandro Ruotolo a Francesco Chiesa Soprani per Servizio Pubblico. L’ex agente di Noemi Letizia fa clamorose rivelazioni sulla ragazza di Casoria e i suoi rapporti con Silvio Berlusconi.

Francesco Chiesa Soprani parla a Servizio Pubblico

“Noemi mi disse di come conobbe il premier e mi spiegò che quando era minorenne, a Roma, ci fu un rapporto consenziente” spiega Chiesa Soprani. Su Ruby aggiunge: “Mi disse: ‘Guardi che qua io ho già Lele Mora, Emilio Fede e Silvio Berlusconi che si stanno occupando di me, siccome sono minorenne’ e quindi Berlusconi sa che è minorenne. La sua manifestazione davanti al tribunale di Milano? Ero a casa con il mal di schiena, l’ho guardata con attenzione e mi ha procurato molta rabbia. Non solo ha detto delle bugie: mi sono sentito offeso come italiano. Era ben vestita, con le unghie appena fatte, se ne è andata in taxi come una star…”. E ancora: “Di Ruby non sono amico, è una persona che ho conosciuto perché avevo l’ufficio a Milano di fronte a quello di Lele Mora e vicino a quello di Fabrizio Corona. Il triangolo di Vallettopoli”.

“Berlusconi pagava Ruby 5000 euro a serata”
“Il padre di Noemi Letizia? Berlusconi non era suo amico”