Giuseppe Piscitello: “La Liguria sta morendo”



Giuseppe Piscitello è un artigiano ligure in difficoltà con la sua azienda, e per questo motivo era andato a bussare alla porta di Beppe Grillo dopo le elezioni. Assieme a lui Mauro Sari, che oggi si è tolto la vita dandosi fuoco in un piazzale di Vado Ligure.

Giuseppe Piscitello: lo sfogo a Servizio Pubblico

“Di questa casa non paghiamo l’affitto. Le bollette le paga nostro figlio con il suo stipendio. Si alza alle 6 di mattina per noi e me ne vergogno. Io mi alzo con lui ma non so cosa fare, non so dove andare. Non riesco a starmene a casa, ho sempre mantenuto io la mia famiglia e vorrei continuare a farlo” – racconta Giuseppe ai microfoni di Monica Giandotti che poi ci porta all’ospedale San Martino che ha contribuito a costruire padiglione per padiglione. Nel servizio anche il colloquio con la banca per un prestito di 1.000 euro: “Adesso lei è fuori di 1.251 euro” spiegano dall’istituto “La banca per metterle a disposizione dei soldi che lei non ha prende una commissione e questa commissione è di 80 euro. Che lei paga se va in debito. In più questo conto costa 150 euro ogni tre mesi: sono le spese di tenuta del conto”.