Andrea Spezzacatena, suicida a 15 anni



“I bulli di oggi saranno il marcio di domani”. Così parla Teresa Manes, madre di Andrea Spezzacatena, il ragazzo ‘con i pantaloni rosa’ che a soli 15 anni si è suicidato a Roma il 20 novembre 2012 dopo essere stato deriso per mesi da alcuni compagni di scuola. L’intervista di Alessio Orsingher per Servizio Pubblico, programma di Michele Santoro.

Andrea Spezzacatena: la storia

“Tre settimane prima Andrea aveva già tentato il suicidio, con una cinta. E io lo vengo a sapere solo dopo che il secondo tentativo si concretizza e mio figlio muore. Da chi è stato salvato?” – racconta commossa la mamma – “Quali campanelli d’allarme avrei potuto sentire? Le domande che mi faccio sono tante. La vessazione nei corridoi di quella scuola andava avanti da parecchio. Possibile che nessuno si è accorto di nulla? Non ci credo. Saperlo impiccato con una sciarpa non mi dà pace. Fosse anche stato gay come dicono perché non sarei dovuta essere orgogliosa di lui?”.