Come funziona la decrescita: l’esempio della cooperativa Dalla terra nativa



Disoccupati ed ex operai, convinti che esista un modello di sviluppo alternativo: la cooperativa “Dalla terra nativa” di Venaus coltiva frutta e verdura seguendo le stagioni, da vendere direttamente ai mercati e agli abitanti della Val di Susa. Il motto? Consumare meno, ma meglio. In una parola, decrescita.

La decrescita secondo Latouche

Sul tema uno dei massimi esperti porta il nome di Serge Latouche. Qui uno stralcio dell’intervista rilasciata a Giulia Innocenzi: “Il nostro sistema è basato su una triplice illimitatezza: nella produzione, nello sfruttamento delle risorse naturali, nella creazione di bisogni. C’è uno sperpero continuo” – spiega l’economista e filosofo francese – “Dobbiamo ritrovare il senso dei limiti: l’uomo è portato alla dismisura, serve educazione per limitare ciò che i greci chiamavano Ubris, la dismisura. Perché il mondo abbia un futuro serve ritrovare un senso di autolimitazione. Decrescita vuol dire rinunciare alle follie, allo spreco”.