Belpietro contro la Legge di stabilità: “Una farsa”



Maurizio Belpietro contro la Legge di stabilità. Ospite di Servizio Pubblico, il direttore di Libero si sofferma sulle scelte del governo Letta e sull’ultima finanziaria, criticando le coperture. “C’è un governo che non governa. C’è un governo che finge di fare una Legge di stabilità. La Legge non c’è, hanno messo dei numeri che non corrispondono” – denuncia Belpietro – “Il servizio tecnico del Senato sta valutando la copertura della finanziaria. Ci sono tante cose che non tornano, errori materiali veri e propri”.

Maurizio Belpietro contro la Legge di stabilità del governo Letta

Belpietro prosegue: “Come si fa a sostenere un governo che non ha la idee chiare neanche quando deve prendere delle decisioni importanti sul portafogli degli italiani. Si parla tanto della tassazione sulle pensioni d’oro: sono segnati 80 milioni che sono i soldi che Monti aveva prelevato e che per effetto della sentenza della Corte Costituzionale devono essere restituiti con gli interessi legali. E’ una presa in giro. E ancora: le rivalutazioni dei beni aziendali sono sovrastimate, c’è il giochino dei crediti incagliati delle banche. Il governo ha segnato due miliardi di euro incassati in più, ma non si sa esattamente da dove li prende. C’è sicuramente qualcosa di parecchio strano”.