Pd, prove di spaccatura?



“Sono uno spingitore di Renzi, non un frenatore” racconta Pippo Civati “perché al Senato c’è una maggioranza sulla linea mia e di Chiti”. La maggioranza che immagina Civati è quella che comprende gli ex M5S e una parte del Movimento disposta a collaborare, che rischia di far saltare il patto sulle riforme siglato da Renzi con Berlusconi. Il racconto di un partito in subbuglio, con lo spettro degli errori del passato e la paura di appiattirsi sul decisionismo del segretario.