Salvini e il razzismo: “Chi lancia le banane è un cretino”



Salvini e il razzismo. Per il segretario della Lega il problema non è il colore della pelle, ma le proposte delle Kyenge che erano inaccettabili, la Lega la contestava per questo.

“Il primo sindaco di colore in Italia è stato della Lega Nord. Uno dei primi assessori di colore in Italia è Toni Iwobi della Lega Nord. Il colore della pelle non deve essere una discriminazione né pro né contro. Il problema non è l’immigrazione e chi discrimina una persona in base al colore della pelle nel 2014 è un cretino”.

Salvini e il razzismo

“Chi lancia banane è un cretino. Io ho sempre detto che l’ex ministro Kyenge era, a prescindere del colore della pelle, contestata per le sue idee. Dal mio punto di vista chi propone lo ius soli, chi propone i posti di lavoro riservati agli immigrati o ai rom, è un ministro che va incontro a dei problemi. L’integrazione è possibile quando “l’altro” ha una presenza ridotta, non può diventare il 60% e imporre le sue leggi. Non è integrazione ma sopraffazione e questo non funziona.

Il regalo della Kyenge a Salvini

Curioso siparietto in studio: Cècile Kyenge regala una banana al leader del Carroccio. La rivincita dell’ex ministro per l’Integrazione, bersagliata per mesi dalla Lega Nord. “Regalo una banana a Salvini, chi mangia la banana non è razzista giusto'”.