Santoro dopo il duro confronto con Travaglio: “Credo nel libero dibattito”



Michele Santoro dopo il duro confronto con Travaglio in diretta a Servizio Pubblico. “Sono trent’anni che faccio questo tipo di trasmissione. E sono trent’anni che io credo nel dibattito e nel libero confronto tra le posizioni più diverse.  Fino a che io esisterò ci sarà la possibilità per persone come Marina e Stefano di dire quello che pensano”.

Il duro confronto con Travaglio

Marco Travaglio abbandona lo studio, in diretta, dopo una scontro verbale con un ragazzo Stefano Boilini e con il politico in collegamento, Burlando. Uno scontro che Santoro ha cercato di contenere placando gli animi.

“Non capisco perché il buon senso di questo ragazzo abbia fatto adirare Travaglio”. Claudio Burlando risponde piccato a Marco Travaglio che un attimo prima aveva avuto uno scontro con Stefano Boilini, angelo del fango. “Perché se l’è presa con me e non con lei”, risponde Travaglio.

Poi i due iniziano a parlarsi sopra e interviene Santoro. “È giusto che Burlando possa replicare, questo è un luogo democratico. Basta! Non si insultano le persone, questo è un luogo di discussione”. A quel punto Marco Travaglio lascia lo studio.

La stretta di mano

La stretta di mano tra Santoro e Travaglio a una settimana dal duro confronto tra i due.