L’anteprima di Michele Santoro su Matteo Renzi: BUM! BUM! BUM!



Servizio Pubblico: l’anteprima di Michele Santoro su Matteo Renzi. “Vi guardo e vedo cosa vi chiedete. Perché questo Santoro non si arrende? Perché si accanisce a dare la parola ad ogni bastian contrario? Ma Della Valle la scorsa settimana a Servizio Pubblico ha detto una cosa importante. Ossia che Renzi non fa paura per quello che rappresenta ma perché dietro a lui si sta creando una bolla mediatica che ha messo nelle mani di un solo uomo la democrazia italiana”.

Michele Santoro su Matteo Renzi

“Prendiamo questo povero articolo 18. Innanzitutto senza l’articolo 18 vi assicuro che per me sarebbe stato molto più difficile combattere e vincere una battaglia legale contro Berlusconi e i suoi uomini nella RAI. Già dalla Fornero è stato di fatto riformato in modo sostanziale. E allora perché? Perché come dice Renzi bisogna mostrare al mondo che in Italia i sindacati e le leggi non devono porre ostacoli all’unico soggetto capace di governare la crescita: gli imprenditori. Quindi buttiamo nel cestino Lama, il partito Comunista, Berlinguer, il partito socialista. Ma buttiamo nel cestino anche Olivetti cioè l’idea che un’impresa debba avere dei lavoratori partecipi. Non dei lavoratori che si sentano soltanto merce da scambiare al più basso prezzo possibile.