Thomas Piketty sulla patrimoniale. La ricetta dell’economista francese



Thomas Piketty sulla patrimoniale. “Bisogna aumentare le tasse sul patrimonio e abbassare quelle sul lavoro”. Questa è la ricetta dell’economista francese. L’obiettivo? Meno austerità e più uguaglianza. “In Italia il diritto di successione non super il 5-10%. In altre parti d’Europa, come in Francia e in Germania, arriva al 40%. Per molto tempo negli Stati Uniti era al 70-80%, eppure non ha ucciso il capitalismo americano”.

Piketty contro i super-manager

“Piketty lei propone ai super manager l’80% di tasse. Ma quando uno è così tartassato è poi incentivato a lavorare e a produrre di più?”, chiede Giulia Innocenzi a Thomas Piketty, economista e autore de “Il Capitale del XXI secolo”. “La soluzione è meno imposte sui redditi da lavoro. Oggi si sovra- tassano i contribuenti.. Bisogna ridurre l’imposizione fiscale e lo si fa combattendo l’evasione fiscale. In alcuni stati continuano ad accumularsi capitale”. Poi, per spiegare meglio il fenomeno fa l’esempio di  Liliale Bettencourt, ricca ereditiera: ” Bettencourt padre ha accumulato ingenti capitali fondando la L’Oreal nel 1909. La figlia non ha mai lavorato e il suo capitale è cresciuto più di quello di Bill Gates”. Poi arriva la stoccata al governo Monti: “Uno degli sbagli del governo Monti è stata un imposta sui capitali che colpiva tutti allo stesso modo. Bisogna invece proteggere i piccoli patrimoni”