La crisi del settore industriale. Il racconto di Stefano Bianchi



Terni, la crisi  del settore industriale. Il primo a cedere è stato quello chimico, ora quello manifatturiero. “Va bene le tasse più basse, ma a noi serve il lavoro” denuncia un imprenditore locale. “Ora siamo 16 dipendenti a tempo indeterminato. Non siamo più in grado di assumere. Anzi, se andremo avanti così, dovremo prendere provvedimenti”. Il racconto di un distretto in crisi, fra tasse impossibili e regole asfissianti.

Il reportage integrale

La crisi del settore industriale italiano. Il web-doc di Stefano Maria Bianchi in esclusiva per Servizio Pubblico da Terni. La testimonianza di un operaio che grazie al lavoro in fabbrica è riuscito a laurearsi. “La città di Terni e la sua comunità nasce intorno alla fabbrica. Per noi la fabbrica non è solo un lavoro, è un tratto identitario, è quello che ha permesso la ricchezza di questa città. Ha permesso ad un territorio di crescere e diventare importante. Quello di Terni è l’unico sito italiano che produce acciaio inossidabile. Dal momento in cui non si produrrà più acciaio a Terni, noi diventeremo importatori totali di acciaio inossidabile. Questa fabbrica nasce come progetto di solidarietà, fra operai e impiegati”. Il racconto dal mondo dell’impresa che scappa dal nostro Paese o muore. Dal petrolchimico all’acciaio, sfaldando il tessuto sociale e l’identità del territorio.