Marco Travaglio e Genova: la difesa di Claudio Burlando



L’ex governatore ligure Claudio Burlando risponde all’editoriale di Marco Travaglio, rievocando gli scontri con l’allora sindaco di Genova Adriano Sansa.

“Volevo dire a Travaglio che le esondazioni possono capitare in qualunque anno, non dipendono dal sindaco di turno. Però se un sindaco che c’è in un certo periodo le cose non le fa o interrompe opere già avviate, secondo me ha responsabilità anche per quelli che vengono dopo di lui. Cioè è troppo facile dire che la colpa è di chi c’è in quel momento. Evidente che il problema del Bisagno nasce dal fatto che si è affrontato con enorme ritardo questo tema. E finché non lo risolviamo è una situazione che ci espone periodicamente a grandi rischi”.

Claudio Burlando contro Travaglio

“Tra la famiglia Sansa e Burlando è un derby tra chi tiene all’ambiente e chi al cemento. Oggi nella regione Liguria se lanci uno spillo tutto diventa cemento. La politica ha devastato la regione. E in collegamento abbiamo il simbolo di questo”. Inizia così lo scontro tra Marco Travaglio e Claudio Burlando, presidente della regione Liguria. “Credo che quando si parla di queste cose bisognerebbe conoscerle di più”, risponde Burlando.

Pronta la reazione di Travaglio: “Ma mi ha preso per un ingegnere idraulico? Vi paghiamo per decidere, io invece sono pagato per raccontare quello che non fate”.