Mafia Capitale. Alemanno e i legami con Salvatore Buzzi



L’ex sindaco di Roma Gianni Alemanno è stato indagato per associazione a delinquere di stampo mafioso nell’inchiesta “Mondo di mezzo”. Per il reato di associazione di stampo mafioso Gianni Alemanno è stato scagionato. L’ex sindaco rimane sotto processo per corruzione e finanziamento illecito.

La difesa di Alemanno

L’ex sindaco si difende: “Ho sempre lottato contro la criminalità organizzata. Se qualcuno a cui ho dato ordini ha collaborato, ha tradito la mia fiducia” dice a Luca Bertazzoni. E su Salvatore Buzzi: “Parlava a ruota libera, ha esagerato”.

Alemanno e Buzzi: la telefonata

La ricostruzione della telefonata tra Alemanno e Buzzi. In campagna elettorale la Cupola si mobilita per Alemanno e il sindaco uscente può contare sul sostegno degli amici, anche quelli di sinistra…

Buzzi: Allora Gianni come stai?

Alemanno: Io bene, dimmi di te, è vera questa storia del voto disgiunto?

Buzzi: Votiamo Osimo per la sinistra e Alemanno sindaco.

Alemanno: Questo mi onora molto.

Buzzi: E però non lo possiamo dire.

Alemanno: E va bene tanto poi si nota, comunque mi raccomando fate i bravi ragazzi.

Buzzi: Per me vinci tu, ce la fai.

Alemanno: Penso di si, siamo in recupero.Poi ovviamente bisogna vedere, mai sottovalutare l’avversario. Va bene ti abbraccio.