Pippo Civati: “Mattarella? È un nome ‘Non Nazareno’ come chiedevo”



Pippo Civati analizza il candidato alla Presidenza della Repubblica scelto da Matteo Renzi: “Ho chiesto che fosse un Presidente non espressione del patto del Nazareno direttamente anche per eliminare molte ambiguità. Mi hanno attaccato tutti dicendomi ‘vai fuori dal Pd vattene’. Io chiedevo soltanto una scelta come questa e alla fine sono stato accontentato. Avevo proposto la candidatura di Romano Prodi ma secondo me Sergio Mattarella può essere un ottimo presidente della Repubblica. Una scelta che tiene anche unito il Partito Democratico”.

Pippo Civati sui Franchi tiratori?

Pippo Civati si espone sulla presenza dei franchi tiratori nell’imminente elezione del nuovo Presidente della Repubblica. “Il discorso che faceva Lerner sulle aree del Partito Democratico più critiche verso Renzi è valido. Io posso dire che avendo parlato con Rosy Bindi, Gianni Cuperlo e Stefano Fassina non c’è nulla da temere per l’elezione di Sergio Mattarella. Non ci saranno franchi tiratori. Che ci siano altri ambienti che avevano altri candidati e che ci speravano molto e hanno qualche influenza sul gruppo parlamentare è possibile. Per esempio i molti sostenitori di Amato potrebbero essere delusi. L’altra volta funzionò così no? I delusi furono 101 o forse non erano così delusi ma era un freddo calcolo politico. I risentimenti ed i rancori sono fisiologici in un partito”.