Lerner e Travaglio: “La tua analisi su B. è vecchia”



Lerner e Travaglio e il ruolo politico di Silvio Berlusconi. Gad Lerner: “Il Presidente del Consiglio ha avuto la capacità di usare la debolezza di B. dandogli una legge elettorale che gli permette di mantenere l’egemonia sul centrodestra, Renzi, però, ha problemi più grossi di Berlusconi e sono le fratture nella sinistra italiana”. Poi va allo scontro con Marco Travaglio: “La tua analisi su B. è vecchia, poteva essere stata scritta 5 anni fa. Oggi le cose non sono più così”.

Lerner e Travaglio: il dibattito

“Volevo dire a Gad questo: mettiamo che Mattarella venga eletto con i voti del Partito Democratico e senza quelli di Berlusconi e Forza Italia. Lunedì però si ricomincia in Parlamento. Con quali voti Renzi farà passare le sue cosiddette riforme? L’ex Cavaliere è capace di tutto, a seconda della sua convenienza. L’altra volta votò per Letta nonostante un minuto prima disse che avrebbe fatto cadere il governo. Berlusconi e Renzi sulle cose fondamentali la pensano nello stesso identico modo. Le affinità elettive nascono dal fatto che Renzi dei giudici pensa più o meno quello che pensa Berlusconi. Il Cavaliere è incazzato perché pensa che Renzi voglia usare il caso Mattarella per andare a votare prima dell’estate””. Il dibattito in studio tra i due giornalisti.

Lo scontro

Gad Lerner racconta il Movimento 5 Stelle: “Poteva essere un elemento vero di rottura nella politica italiana. Magari offrendo la sponda Civati o a Cuperlo ed invece hanno perso l’occasione. Potevano costruire una vera azione di disturbo. Marco Travaglio e Giuliano Ferrara nonostante la baruffa verbale sono due gocce d’acqua stasera. Sono convinti che Silvio Berlusconi e Matteo Renzi siano una continuità assoluta”. Lo scontro in studio con Marco Travaglio e Giuliano Ferrara.