Colò: “Gli ecoreati sono omicidi a tutti gli effetti, non reati di serie B”



Licia Colò esprime la propria solidarietà: “Gli ecoreati sono omicidi! Sono con tutte le mamme d’Italia, dal Nord alla Terra dei Fuochi, è una cosa che ci fa vergognare di fronte al mondo. L’Italia si unisce solo quando ci sono le partite di calcio, questa è una grande vergogna. Fare il conto dei morti è molto triste, noi vogliamo vedere quei territori completamente puliti, bonificati. Poi devono esserci delle certificazioni che possano garantire la qualità dei prodotti che mangiamo. Gli ecoreati sono gravissimi, la legge ferma in Parlamento deve passare il prima possibile. Gli ecoreati sono omicidi che continuano nel tempo e sono subdoli. Perché se un vieni investito da un tir tu lo vedi ma quando l’inquinamento ti viene addosso tu non riesci a vederlo. Noi siamo un po’ preistorici, reagiamo solo quando qualcosa è molto evidente”. 

Reati di serie B

Stefano Ciafani intervistato da Sandro Ruotolo. Così il vicepresidente di Legambiente. “Oggigiorno tutti i reati ambientali sono reati contravvenzionali, di serie B. Sono reati che non permettono l’emissione di ordinanze di custodia cautelare. Sono reati che non permettono le intercettazioni telefoniche ambientali. Non permettono le rogatorie internazionali in caso di traffici tra paesi stranieri. Questo ha sostanzialmente portato le aziende a poter commettere reati nella garanzia quasi totale dell’impunità”.