Di Maio: “Renzi a calci fuori dalla Campania”



Di Maio contro Renzi. “Venissero pure a farsi la campagna elettorale in Campania” attacca Luigi Di Maio, riferendosi al premier Matteo Renzi e al ministro dell’Interno Angelino Alfano. “Ma abbiano il coraggio di dire che hanno tolto soldi per il pattugliamento della Terra dei Fuochi per darli all’Expo”. Dopo aver lanciato l’hashtag #cacciamoliacalci, il vicepresidente della Camera torna all’attacco. “Si sottraggono fondi per il contrasto alla criminalità organizzata in Campania e si inviano all’Expo. Dei 10 milioni di euro previsti per il 2015, Matteo Renzi ce ne sottrae 9,7. Questi farebbero perdere la pazienza anche a Ghandi”. L’intervista di Sandro Ruotolo.

Di Maio contro Renzi

L’attacco del vicepresidente della Camera. “Io non ho intenzione di farmi prendere in giro dalle persone che stanno al governo in questo momento. Perché prima di tutto sono un cittadino campano. Io abito in quello che si chiamava triangolo della morte e respiro l’aria che respirano le persone della Terra dei Fuochi. E quando vengo a sapere grazie ai miei colleghi della commissione Difesa che Matteo Renzi e Angelino Alfano avevano tagliato 9,7 milioni di euro dei soldi che dovevano servire alla sorveglianza militare di quelle terre, per dirottarli sui fondi dell’Expo, mi sento un cittadino arrabbiato”.