Di Pietro e Mani Pulite “Già s’indagava sui capitali in Svizzera”



Antonio Di Pietro e Mani Pulite. “Due sono le questioni. In primis capire il contenuto di ciò che ha fatto emergere la lista Falciani. Altro invece è che cos’è questo gruppo Falciani e che cosa ha mosso questa realtà”.

Di Pietro e Mani Pulite

“I fatti “Falciani” erano già emersi con l’inchiesta del 1992. Non so se lo sapete ma io ho fatto centinaia di rogatorie, anche in Svizzera e posso affermare questo: esistono tante Svizzere e tante Hsbc nel mondo. A cominciare da questa ipocrita Unione europea. Al centro dell’Europa c’è il Liechtenstein con la sua capitale Vaduz che ha più sportelli bancari che abitanti. Noi dovevamo intervenire in via legislativa già ai tempi di Mani Pulite per risolvere i problemi che oggi stanno emergendo grazie a Hervé Falciani”.

“Dobbiamo eliminare la prescrizione per i reati fiscali”

La soluzione dell’ex pm Antonio Di Pietro per fronteggiare i reati fiscali. “I soldi imboscati in quella maniera in paradisi fiscali non sono stati lecitamente guadagnati. Rispetto a questo ci vuole una sola cosa: certezza del diritto e certezza della pena. Cosa vuol dire? Dobbiamo eliminare la prescrizione per i reati fiscali. Invece di fare ogni sei anni un condono, facciamo i processi e le confische”.