Chi guadagna sul dramma dei migranti?



Chi guadagna sul dramma dei migranti? Il centro di accoglienza di Lampedusa può ospitare un massimo di 300 migranti. In alcuni periodi, però, arriva a contenerne più di mille. La struttura è del Ministero degli Interni ma è gestita dalla Confraternita della Misericordia. Per ogni profugo l’ente riceve 32,90 euro al giorno, con i quali deve garantire i beni di prima necessità.

Il dramma dei migranti

Ma gli ospiti del centro sostengono che non va sempre così: “Mangiamo poco e non ci danno i 5 euro che ci spettano di diritto ogni due giorni”. Soldi che i contribuenti versano, la Misericordia incassa ma ai migranti, a quanto pare, non arrivano. “Qui ci sono mafia libica e mafia italiana associate”, dicono a mezza voce alcuni dipendenti della confraternita.

“Rottamiamo tutto tranne chi sfrutta i profughi”

L’analisi di Marco Travaglio. “Sembra essere rimasti alla cooperazione degli anni ’80. I socialisti avevano l’appalto sulla Somalia, i comunisti sull’Etiopia, i democristiani sul Mozambico. La cooperazione invece di andare a quelli che devono essere aiutati si perde nella corruzione. All’epoca rubavano in Africa, ora rubano sugli africani che vengono nel nostro Paese. Rubano nel senso che abbiamo sentito le intercettazioni di Roma capitale dove Buzzi presidente di una grande cooperativa rossa diceva queste parole. ‘Ma tu lo sai che con gli immigrati si guadagna molto di più che con il traffico di droga?’.