Vittorio Sgarbi: “Denis Verdini è sopravvalutato”



Vittorio Sgarbi esprime un giudizio deciso sul coordinatore di Forza Italia. “C’è un’ipervalutazione di Denis Verdini. Io lo conosco e l’ho frequentato come una persona che si occupava di giornali e ad un certo punto arriva in Parlamento. Durante i primi quattro anni in Parlamento non ha mai parlato con Berlusconi. A me che ero un veterano chiedeva di presentarglielo. Quando finalmente Verdini conquista il potere, lo fa con l’atteggiamento che ha lui ossia avere un vantaggio da questo potere. Il Cavaliere gli ha permesso tutto per comune opportunità.

Vittorio Sgarbi su Verdini

“Ma pensare che Berlusconi è ricattato da Verdini vuol dire sottovalutare Berlusconi. Verdini dovrà tutto a Berlusconi. E se Verdini va da solo o va con Renzi, sparirà perché non ha peso politico e non ha dignità morale. Non è un personaggio su cui si può costruire un percorso politico. Finché è utile, e l’utilità nella politica è importante, potrà anche esserci. Ma non si può sopravvalutarlo come un Padrino della politica. Verdini è solo il mediatore del rapporto fra Berlusconi e Renzi. “.