Cacciari sul premier: “No a un Paese dominato dal centro di Renzi”



Massimo Cacciari sul premier. “Certamente il ceto medio italiano è stato massacrato e quindi una certa base sociale è franata. Quel poco che è rimasto guarda certamente a Renzi. Tuttavia non è pensabile che in questo Paese si costituisca una sorta immenso centro dominato da quest’ultimo. Non è ipotizzabile questo. Se Berlusconi per un verso o per l’altro è finito. Se la Lega ha attualmente posizioni che non sono assolutamente compatibili in un quadro di governo inserito nella Comunità europea”.

Un laboratorio politico

“Si metteranno in moto altri meccanismi sicuramente e si aprirà un vuoto che non può essere riempito ne da Salvini ne tanto meno da Grillo. Cosa succederà non lo so. Per questo è interessante interpretare ciò che sta succedendo in Veneto e in Lombardia. Il lombardo veneto dove è comunque rimasta l’egemonia moderata di tradizione democristiana rappresenterà il laboratorio politico più interessante”.