Responsabilità civile? “Così la criminalità si libera dei giudici scomodi”



Responsabilità civile dei giudici. L’analisi del Procuratore Generale di Palermo Roberto Scarpinato. “La legge sulla responsabilità civile dei magistrati offre alla criminalità organizzata degli spazi per potersi liberare dei giudici scomodi. L’antimafia istituzionale è in grado di smascherare la falsa antimafia. Ma è difficile intervenire nei confronti della mafia silente”.

La differenza fra Mafia e Corruzione

“Vorrei far capire la differenza degli strumenti che abbiamo per combattere la mafia e la corruzione. Noi se un commerciante denuncia il mafioso a cui ha pagato la tangente lo premiamo. Ebbene con l’ultima riforma delle leggi sulla corruzione se un cittadino denuncia un pubblico ufficiale a cui ha pagato la tangente può essere condannato fino a tre anni di galera. Quindi lo Stato da una parte cerca di distruggere la cultura dell’omertà per quanto riguarda la mafia. Ma poi sempre lo Stato costruisce la cultura dell’omertà per quanto riguarda la corruzione. Questo non mi pare un atteggiamento coerente. A volte la mafia diventa un alibi, basti pensare all’Expo. Fu fermato un protocollo di legalità per impedire le infiltrazione della mafia negli appalti dell’Expo. Sembrava che fosse solo quello il problema, bastava difenderci dalla mafia ed eravamo apposto. Poi invece abbiamo scoperto che gli appalti venivano truccati con una corruzione sistemica”.