Di Maio: “Sindaci corrotti, coop e clan. A Ischia uno schema che si ripete”



Luigi di Maio, vicepresidente della Camera, commenta lo scandalo Cpl Concordia: “A Ischia si è verificato uno schema che si ripete. Un sindaco corrotto, una cooperativa, un faccendiere e un clan. E con la tecnica dei subappalti una parte dei lavori finiva nelle casse dei casalesi”. Quali sono le soluzioni per fermare questo circolo vizioso?

“Un caso isolato”

Per Lusetti: “In un Paese molto corrotto come il nostro la corruzione passa anche attraverso le coop. Nel settore edile lo Stato fa ogni anno 25 miliardi di opere pubbliche. E le cooperative che fanno riferimento alla Legacoop ne prendono 3. Questo conferma che i fatti di Ischia sono isolati”.