Renzi negli Usa: “Cambierò questo Paese a costo di perdere le elezioni”



Renzi negli USA rilancia la sfida alla minoranza Pd e a chi vuole bloccare il cammino delle riforme.

“Se noi continuiamo a vivere nel passato, se non accettiamo le sfide del futuro è normale rischiare la depressione. I primi responsabili della crisi italiana non sono gli europeri ma i politici italiani. Farò le riforme anche a costo di perdere le elezioni”

Renzi e la fuga dei cervelli

Renzi parlando agli studenti della Georgetown University, risponde alla domanda di una ragazza italiana sul futuro del Paese: “Non mi piace l’espressione fuga dei cervelli, cos’è? Il pancreas resta in Italia? Io non vi dirò mai di tornare, ma vi prometto che troverete un Paese diverso. Posso perdere le elezioni, ma non perderò la faccia davanti a voi”.

Il discorso integrale

Italy is back, l’Italia è di nuovo in pista. Matteo Renzi negli Usa, parla agli studenti della Georgetown University di Washington. Prima tappa del suo viaggio negli Stati Uniti. Nel suo inglese italianizzato, il premier elenca le riforme portate avanti dal governo. Prima tra tutte, la legge elettorale: “L’Italicum ora è realtà. Permetterà agli italiani di avere un vincitore dopo le elezioni”.