Bonino: «L’Europa, i nazionalismi e Trump»



Santoro intervista la leader radicale Emma Bonino, in un ragionamento a tutto campo che parte dalla legge elettorale e la passione italiana per l’uomo forte “che però in Italia dura poco” per arrivare a Trump e alla rivincita dei nazionalismi.

Il pericolo dei nazionalismi

“È un periodo che abbiamo già vissuto e ha prodotto un genocidio. Come diceva Mitterand, il nazionalismo è la guerra. Davvero crediamo che senza Europa si risolveranno nostri problemi?” attacca la Bonino. Che poi continua: “L’Europa si è fermata a metà, non abbiamo una banca di ultima istanza, abbiamo 28 eserciti che non si parlano e non abbiamo fatto gli Stati Uniti d’Europa. Appena è arrivata la tempesta della crisi monetaria tutte le soluzioni sono state nazionali e ognuno ha imposto il suo interesse”.