Omicidio Pontelangorino, il padre di Manuel: “Mi ha chiesto di perdonarlo. È sempre mio figlio”



Omicidio Pontelangorino. Nel piccolo centro del ferrarese, il 10 gennaio i coniugi Vincelli sono stati uccisi da un ragazzo 17 enne con la complicità del figlio sedicenne della coppia, Riccardo. Parla Fabio Beccari, compagno di banco del killer. Racconta la vita dei giovani nella provincia estense: “Se chiedi ai ragazzi cosa vogliono fare da grandi, non sanno rispondere”.

Il padre dell’omicida

La parola passa ai genitori di Manuel, con il padre che racconta: “Una cosa troppo grossa, sono ancora arrabbiato con loro. Lui è distrutto. Però ha ancora bisogno di noi. È sempre mio figlio e ci sarò sempre per lui. La vita deve andare avanti, devo pensare anche agli altri miei due figli. Credo che tutta questa violenza sia anche colpa della tv e della Playstation. Mi ha rovinato la vita, adesso mi odiano tutti. Qui i ragazzi vivono così: a casa o al bar. Cosa vuoi fare altrimenti?”.