Vegani vs carnivori, il volantinaggio: battaglia etica o fanatismo?



Vegani vs Carnivori: Animali come noi di Giulia Innocenzi racconta lo scontro a Biella. Valentina e il suo compagno sono vegani. Anche i loro figli di 5 e 8 anni lo sono.
Tutti insieme distribuiscono opuscoli pensati per i bambini dove si sostiene che  l’unica scelta etica in fatto di alimentazione sarebbe quella di eliminare gli alimenti di origine animale.
Le polemiche non mancano. “Io non mangio molta carne, ma non voglio eliminarla: voi siete fanatici, integralisti” risponde un passante. Il marito di Valentina replica: “Le sembra giusto uccidere gli animali? Lei è il mandante della loro uccisione”.
Una signora sembra perplessa: “Questi vegani cosa mangiano? Alcuni animali sono nati per questo”. Valentina risponde: “È proprio quello che dicevano dei neri una volta: gli animali vengono fatti nascere schiavi”.
A un gruppo di persone che mangia il gelato vengono mostrate le immagini riprese in un allevamento intensivo: “Questo è ciò che si nasconde dietro al vostro gelato. Siete convinti che le mucche facciano il latte per voi, ma in realtà lo togliete ai cuccioli e questi vengono uccisi come scarti”.

La battaglia di Valerio Vassallo

Valerio Vassallo, attivista del Meta, si scontra poi con un uomo di religione musulmana sulla macellazione rituale halal. “Ti sembra giusto che le mucche soffrano così?” chiede. L’uomo replica: “Sono state create per noi”.
Ma Vassallo non si ferma e rivolto a un gruppo di persone dice: “Se ognuno di voi smettesse di mangiare carne si risparmierebbero 400 vite di animali”.