“Che culo il terremoto”



Sandro Ruotolo intervista due dei protagonisti dell’inchiesta “Do ut Des”, sulla ricostruzione de L’Aquila: Ermanno Lisi, ex assessore alle Opere Pubbliche del comune che intercettato diceva parlava del terremoto come “un colpo di culo” per le “possibilità miliardarie” derivanti dagli appalti per la ricostruzione, e Roberto Riga, vicesindaco dimissionario, indagato per una presunta tangente da 10mila euro nascosta dentro la scatola di una grappa.

GUARDA ANCHE
L’INTERVENTO DI SABINA GUZZANTI/1
SCANDALO L’AQUILA: PARLA MASSIMO CIALENTE, SINDACO DIMISSIONARIO