Tarantini a Berlusconi: “Stasera ho due bambine”



La Corte Costituzionale ha deciso: il principio che la “prostituzione è lecita ma va punito chi la sfrutta” è stato dichiarato in linea con la Costituzione.
Le questioni di legittimità sul tema erano state sollevate nel corso del processo d’appello a Bari sulle escort portate da Giampaolo Tarantini nelle residenze di Silvio Berlusconi. Il processo, che in primo grado aveva visto quattro imputati condannati per reclutamento e favoreggiamento della prostituzione, era stato sospeso in attesa della pronuncia della Consulta

Processo Escort: “Stasera ho due bambine”

Sono state depositate al tribunale di Bari le trascrizioni delle intercettazioni tra Silvio Berlusconi e Gianpaolo Tarantini sul processo escort. “Stasera ho due bambine, una giornalista Mediaset e una brasiliana che mi ha pianto al telefono dicendo che l’avevo dimenticata” dice l’ex Cavaliere al faccendiere. E lui in un’altra telefonata: “Le mando un angioletto per guarirla dal colpo della strega?”.

Berlusconi e Tarantini nelle intercettazioni

Nelle intercettazioni B. parla anche degli ospiti delle “cene eleganti”. “Stasera ci sono Carlo Rossella, presidente di Medusa, e Fabrizio Del Noce, direttore di Rai Uno e responsabile di tutta la fiction Rai. Sono persone che possono far lavorare chi vogliono. Quindi le ragazze hanno l’idea di essere di fronte a uomini che possono decidere del loro destino. L’unico ragazzo sei tu, gli altri sono dei vecchietti che però hanno molto potere”.