Pizzarotti a Italia: “Il M5S prometteva un movimento senza capibastone”



Il sindaco di Parma Federico Pizzarotti interviene a Italia di Michele Santoro. Traccia un bilancio della sua esperienza da amministratore pentastellato prima e da “fuoriuscito” poi: “Con molti ex dal Movimento ricordavamo i primi famosi comunicati politici. Dicevano ‘nessuno dei nostri eletti sarà mai comandato dal punto di vista della comunicazione perché questo ci distingue dagli altri partiti, la grande libertà di non avere capibastone'”.

Pizzarotti a Italia

Pizzarotti spiega il suo punto di vista. “Invece oggi leggiamo che ogni comunicato degli eletti dovrà essere vagliato dai responsabili della comunicazione. Questo è stato il vero cambiamento dal 2009 in poi. Chi eleggerebbe un sindaco che può essere soggetto a indicazioni e veti da parte di una società privata?”.

ELEZIONI 2018, LO SPECIALE SU DI MAIO:

GUARDA > Di Maio capo del M5S? “Se volete un’incoronazione andate alla festa dell’Unità”

GUARDABecchi su Di Maio: “È un Führer”

GUARDA > Favia sul Movimento 5 Stelle: “Io scomunicato ma con la coscienza a posto”