Soave: Nel cuore del Veneto dove l’integrazione funziona



Veneto, tra le vigne di Soave si trova un modello di convivenza possibile. Fra i filari dell’azienda agricola Inama, sono 13 gli operatori stranieri di lungo corso che lavorano fianco a fianco con gli italiani. In tutta la zona se ne contano migliaia.

Il modello d’integrazione

“Quasi sempre vengono dal Punjab. In molti casi sono più esperti degli italiani” racconta il patron Stefano Inama alle telecamere di Italia. Poi continua: “Qui guadagnano anche 1500 euro al mese, spesso più degli italiani. Se insieme agli immigrati si portasse un progetto di istruzione e lavoro le cose andrebbero diversamente”.