Regionali Sicilia, l’intervista integrale a Vozza: “Anche Salvini ha preso le distanze dagli impresentabili di Musumeci”



“Vedo tanto schifo in questa coalizione, questo centrodestra è sporco. Lo stesso Salvini ha preso le distanze. Sono davvero impresentabili”. Così il referente siciliano di Noi con Salvini Francesco Vozza, per due anni alla guida del movimento nel capoluogo siciliano e candidato al consiglio comunale durante la campagna elettorale per le comunali palermitane di giugno 2017, in un’intervista esclusiva a margine della visita di Matteo Salvini a Palermo.

Francesco Vozza sugli impresentabili, la versione integrale dell’intervista all’esponente di Noi con Salvini

“Impresentabili”, eccola la parola d’ordine della campagna elettorale per le regionali del 5 novembre in Sicilia. L’accusa scagliata contro la lista di centrodestra che appoggia Nello Musumeci è arrivata non da dem e grillini ma da un leghista. Chi ha parlato, infatti, è Francesco Vozza di Noi con Salvini, per due anni alla guida del movimento nel capoluogo siciliano. “Il problema non è avere un avviso di garanzia in più o in meno o essere condannato”, ha confidato alle nostre camere domenica 29 ottobre a margine di un evento di Matteo Salvini nel capoluogo siciliano. “Il problema è la qualità umana di chi fa politica in Sicilia”, ha continuato. Per il leghista palermitano, infatti, “avere gente che non sa neppure parlare in italiano e prende 10mila voti perché promette posti di lavoro e fa clientela è disgustoso. Non so se Musumeci abbia compreso la gravità della situazione”.

Un assist che il candidato pentastellato Giancarlo Cancelleri non si è lasciato sfuggire, riprendendo il nostro video e pubblicandolo sulla sua pagina Facebook, poi finito sul blog di Grillo: “Incredibile. Sono loro stessi ad ammettere lo schifo degli impresentabili!” ha scritto il candidato. Immediata la replica di Vozza che “confermo chiaramente tutto ciò che ho detto, perché noi non abbiamo nulla a che vedere con le scelte a dir poco discutibili fatte da alcuni alleati della coalizione”, ha fatto sapere. “Ciò nonostante ci tengo a precisare che questo non significa affatto che il Movimento 5 Stelle, con i suoi innumerevoli scandali, possa ritenersi migliore rispetto a taluni personaggi che stazionano dalle nostre parti. L’unica vera novità nello scenario politico siciliano è e resta la lista di Matteo Salvini e su questo non ci piove”.

Dopo qualche ora il leghista siciliano ha cambiato versione.  “Ho notato con un certo stupore che Giancarlo Cancelleri e Beppe Grillo hanno una mia intervista in cui affronto il tema delle candidature ‘impresentabili’ nel centrodestra. In realtà quella intervista è stata tagliata e pubblicata in modo deformato”. Ecco la versione integrale.