Roma, i container per gli sgomberati delle case occupate



di Paola Mentuccia
Container prefabbricati in via Ramazzini. Nella sede della Croce Rossa a Roma sono stati allestiti i container che potrebbero essere le “strutture di accoglienza temporanea, articolata in moduli abitativi, anche prefabbricati” annunciati dalla procedura negoziata del Comune per l’emergenza abitativa.

“No ai container”: la protesta dei movimenti per la casa

I movimenti di lotta per la casa si sono radunati in Largo Argentina, in occasione dello spettacolo di Beppe Grillo al Teatro Flaiano, per chiedere spiegazioni al leader del Movimento 5 stelle.“Chi a Roma vive in emergenza abitativa non dorme mai”, si legge sugli striscioni. E ancora: “La nostra Insomnia non dorme mai”, in riferimento allo spettacolo “Insomnia” del comico genovese. 

GUARDA ANCHE > Case occupate a Roma, la protesta dei movimenti: “No ai container”

“Che cos’è un carcere?”, chiede una manifestante parlando dei container prefabbricati pensati dall’amministrazione capitolina come soluzione alla questione abitativa. “Immaginate queste casette, una vicina all’altra, recintante, dove non puoi neanche cucinare”, spiegano i movimenti per l’abitare. “C’è il rifiuto ad accogliere la povertà come problema da affrontare”, il commento.