Renzi sulle divisioni del Pd: “Abbiamo rimandato Berlusconi al governo”



Annozero, 2009. Matteo Renzi sulle divisioni del Pd dice la sua: “A me piacerebbe un partito che non si mette d’accordo prima di fare le primarie per dire vince uno o vince l’altro e poi dal giorno dopo inizia a litigare. Litighiamo per bene prima del voto poi però marciamo uniti. La fregatura del Pd è questa: fino al giorno prima tutti d’accordo, tutti uniti, poi si fanno le primarie e si comincia a discutere. Idem per il governo” spiega ospite di Michele Santoro.

Renzi sulle divisioni del Pd

Per l’allora presidente della provincia di Firenze, non ancora né sindaco del capoluogo toscano né segretario del Pd né presidente del Consiglio, “siamo stati due anni alla guida del Paese ma chi ce l’ha rimandato Berlusconi al governo? Sicuramente gli italiani, ma abbiamo fallito noi. Siamo andati a casa per le nostre divisioni”.

ELEZIONI 2018, LO SPECIALE SU RENZI:

GUARDARenzi sul berlusconismo: “Bisogna uscire dal complesso”. Era il 2009…

GUARDA > Renzi sull’articolo 18: “Non è un problema”

GUARDAPensioni, Michele Carugi contro Renzi: “Vigliacco”