Tor Sapienza, la rabbia dei cittadini: “Si vive nel degrado assoluto”



Tor Sapienza, la rabbia dei cittadini: “Si vive nel degrado assoluto”. Il viaggio in una delle periferie romane più in difficoltà. “Ci è arrivata l’informativa da parte dell’altra amministrazione che nel quartiere sarebbe iniziata la differenziata. A distanza di due anni non s’è visto nulla. C’è il caos completo da due anni”, si sfoga così un cittadino romano ripreso dalle telecamere di M, il programma di Michele Santoro.

Tor Sapienza: il reportage

“Si vive nel degrado assoluto. Non sono cinque alberi che riqualificano la situazione”, si arrabbia contro Pinuccia Montanari, assessore M5s alla sostenibilità ambientale di Roma. Montanari spiega: “Non siamo solo propaganda, abbiamo una programmazione seria”. Il servizio di Giulia Bosetti sulle “emergenze della Capitale” è parte della puntata di M “La banda degli onesti” andata in onda il 18 gennaio 2018. Il contenuto del reportage è stato oggetto di un esposto all’Agcom da parte di Elio Lanutti.

GUARDA > Tor Sapienza Roma: viaggio tra degrado, rifiuti e malcontento

La seconda puntata di M

Il reportage è un viaggio nelle “emergenze” e nelle contraddizioni del Movimento 5 Stelle. Il filo rosso della puntata ruoterà attorno ad una domanda: perché è così difficile governare una città come Roma? Firmano i servizi Giulia Bosetti, Giulia Elia, Emanuela Pala. M è il programma ideato e condotto da Michele Santoro, con la collaborazione di Gianni Dragoni, Walter Molino, Francesco Priano e Guido Ruotolo, a cura di Francesca De Sanctis e Giulia Sabella. Regia di Alessandro Renna.