Hervé Falciani arrestato a Madrid



Hervé Falciani arrestato a Madrid in seguito alla condanna della giustizia svizzera per avere ceduto i dati di 130mila clienti esteri potenziali evasori fiscali della banca HSBC Ginevra, la cosiddetta Lista Falciani. L’ordine internazionale è stato ricevuto dalle autorità spagnole il 19 marzo scorso. Falciani è stato posto oggi a disposizione della Audiencia Nacional spagnola che dovrà pronunciarsi sulla richiesta di estradizione della Svizzera, dove è stato condannato nel 2015 a 5 anni di carcere.

Hervé Falciani arrestato a Madrid

“L’arresto di Falciani e la minaccia di estradizione sono uno scandalo democratico: uomo chiave nella lotta contro la corruzione, collaboratore delle autorità spagnole nella lotta contro la frode fiscale, ha aiutato il nostro Comune a migliorare la trasparenza” – ha scritto il sindaco di Barcellona Ada Colau sul proprio profilo Twitter – “Denunciare la corruzione non è un reato, è un dovere”, ha aggiunto chiedendo l’immediata liberazione.

Hervé Falciani a ‘M’

“È come quelli che cominciano con la marijuana e finiscono con la cocaina. Chi truffa sarà sempre portato a truffare, e quindi anche ad evadere il fisco. Questo è sistematico. Oggi l’economia si base sulla frode: è una strategia dominante. E quando qualcuno trova una strategia dominante, quel qualcuno elimina la concorrenza”. Così Hervé Falciani, ingegnere italiano naturalizzato francese divenuto famoso per la cosiddetta Lista, parlò ai microfoni di ‘M‘ di Michele Santoro. Qui riproponiamo la sua intervista a Gianni Dragoni, uno dei contenuti extra della puntata su tasse ed evasione fiscale andata in onda giovedì 1 febbraio in prima serata su Rai 3.