L’AGCOM archivia l’esposto di Elio Lannutti contro ‘M’ di Michele Santoro



L’Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni ha accertato che la trasmissione “M” del 18 gennaio 2018 non ha violato i principi a tutela del pluralismo dell’informazione e ha archiviato la segnalazione presentata dal Signor Elio Lannutti. Si legge, infatti, nel provvedimento dell’AgCom del 14 aprile 2018 che “i ‘contributi filmati’ e ‘la ricostruzione delle vicende narrate’, cui si fa riferimento nella segnalazione, integrano il legittimo esercizio del diritto di cronaca, connesso a temi di attualità, e della libertà editoriale della testata”. Per tali motivi il Garante ha ritenuto prive di fondamento le doglianze del sig. Lannutti, non ravvisando nella fattispecie alcuna “…violazione dei principi a tutela del pluralismo dell’informazione…” ai danni del M5S.

LEGGI > L’esposto di Elio Lannutti all’Agcom: il documento

LEGGI > Le controdeduzioni della nostra testata inviate alla Rai

I contenuti oggetto dell’esposto:

GUARDA > La domanda di Sonny Olumati a Virginia Raggi 

GUARDA > Tor Sapienza, la rabbia dei cittadini: “Si vive nel degrado assoluto”

GUARDA > Tor Sapienza, tra baraccopoli e roghi tossici: il racconto dei cittadini

LEGGI > VAF (Valutazioni A Freddo) di Michele Santoro: Critiche sì, censura no