Santoro al Cda Rai: “Mi candido, manderò il curriculum a Camera e Senato”



Michele Santoro al Cda Rai: arriva la candidatura. Il giornalista e conduttore tv ha annunciato nel corso della conferenza stampa di ‘M’ – in onda da giovedì 10 maggio alle 21,05 su Rai 3 – che spedirà il suo curriculum alla Camera e al Senato, a cui spetta il compito – come prevede la nuova legge – di scegliere alcuni dei componenti dell’organismo di gestione del servizio pubblico: “Non ho alcuna speranza però li costringerò ad aprire un dibattito per scegliere una persona diversa da me e dalle mie idee”.

GUARDA LO SPOT > Michele Santoro torna con M: da giovedì 10 maggio alle 21,05 su Rai 3

Santoro al Cda Rai: il programma

Santoro spiega così il suo programma, due i punti chiave: “Sapere quanto costa ogni programma che fa la Rai e garantire il 40% delle produzioni a soggetti indipendenti, fuori da logiche che vedono i giovani strozzati da questa rete di interessi che governa i mezzi di comunicazione italiani.”. E se dovesse davvero entrare a far parte del Consiglio d’Amministrazione?: “In quel caso mi piacerebbe non avere conflitti d’interesse e quindi per un po’ non collaborerei con la Rai”.