Roma, Michele Santoro intervista Virginia Raggi su rifiuti e trasporti



Michele Santoro intervista Virginia Raggi su due temi fondamentali per la città di Roma: il ciclo dei rifiuti e i trasporti pubblici.

Virginia Raggi ospite di Michele Santoro sui rifiuti

La sindaca rivendica il successo dell’intervento applicato al Ghetto come modello da estendere a tutta la citta: “Il nostro progetto prevede un arco di tempo che dura una consiliatura per essere completato su tutta Roma. Il quartiere ebraico e’ stato il nostro banco di prova, è un modello che estenderemo a Trastevere e a San Lorenzo”. Poi pone l’accento sull’importanza del censimento delle utenze: “Siamo al 40% del censimento delle utenze e già abbiamo scoperto più di 12mila utenze che Ama non conosceva, ovvero utenze fantasma. Si tratta di persone che buttavano l’immondizia ma di fatto non pagavano la tariffa all’Ama”.

Il punto della sindaca su Atac

“Sui trasporti chi diceva che prima si stava meglio deve considerare che Mafia Capitale ha svelato come funzionavano le cose: c’erano appalti irregolari, chi rubava, i servizi dati agli amici degli amici. I romani mi hanno dato fiducia perché non si aspettavano un cambiamento dall’oggi al domani ma un cambio di sistema, per riuscire a raddrizzare un transatlantico ci vuole tempo”.